Gonzalo Higuain sta diventando un caso per la Juventus e a calmare le acque non aiuteranno di certo le parole di Fabrizio Ravanelli, grande bianconero del passato, secondo cui il ‘Pipita‘ va messo da parte, almeno per il momento. «La sua difficoltà è più mentale che fisica. Credo che per lui l’esclusione dalla Nazionale sia stata una situazione che lo ha ferito, due mancate convocazioni difficili da digerire. E Allegri continuando a farlo giocare non gli fa del bene, perché in questo momento ha veramente bisogno di tranquillità. Gonzalo è veramente confuso, sembra lontano parente dall’Higuain che conosciamo. Dovrebbe riposare, soprattutto di testa, dovrebbe prendersi una settimana di vacanza e poi tornare. In questo momento è proprio frastornato, fuori dal gioco, è sempre anticipato, non serve ad una squadra così».

loading...
loading...

Poi su quali azioni intraprenderebbe per uscire da questa situazione: «Contro il Torino io lo terrei fuori, perché non è in condizione fisica e mentale. Attualmente credo che Higuain sia un peso per la Juventus, in queste partite al di là dei gol che ha fatto non è mai stato il Gonzalo che conosciamo. Lo scorso anno nel derby fece un gol importante perché pareggiò la partita, però da lì in avanti è stato un inabissarsi delle sue prestazioni. Lui deve tornare ad essere un giocatore importante, sicuramente gli hanno fatto male anche le critiche sulla sua incapacità ad essere decisivo nelle partite importanti: in Champions League fa fatica a fare gol. Tutti questi discorsi sicuramente non lo aiutano, ma sappiamo che è un fuoriclasse, un top player, perché la Juve ha pagato 90 milioni per lui. Purtroppo in questo momento non è in condizione di giocare».

SHARE